Potenza e lo stato comatoso irreparabile.

Mi risulta poco piacevole paragonare l’andamento della situazione amministrativa e politica del Comune di Potenza con una evenienza dolorosissima di una vita umana, ma non posso fare altrimenti.

Anni e anni di “sottile linea rossa” hanno svuotato le casse del Comune, ovvero non le hanno mai ripianate, e chi per anni ha fatto opposizione “senza se e senza ma” giunto al Governo della CittĂ  ha dimostrato la sua pochezza e la sua incapacitĂ  di agire facendosi predominare dai “se e dai ma…”

Non parlo del Sindaco Dario De Luca sul quale, onestamente, preferisco stendere un velo pietoso, ma di tutti quei personaggi che presupponevano l’Assise Comunale potesse essere uno Stadio o un Palazzetto dello Sport. Potenza è a un passo dalla morte definitiva nel disinteresse dei cittadini e tra la strafottenza della politica che conta.

Facile pensare che sia una lotta tra “Salva Potenza” e “Ammazza Potenza” ma non è così, manca ormai una classe dirigente capace di trovare soluzioni al default assoluto.

E così il buon Dario aggiunge al suo diario un’altra tacca importante con la quale si dimostra piĂą politico degli altri: chiudendo accordi politici con la sua Opposizione, il PD, e sputando nel piatto dal quale è stato eletto, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

La coerenza della societĂ  civile.
InciviltĂ , sicuramente, quella delle scritte in giro per la cittĂ  in cui si insultano il Sindaco ed un certo Vincenzo che per 50 anni ha fatto la guerra al centro sinistra e sembrerebbe oggi in accordo proprio con il Partito Democratico di Pittella e Polese. Il trasformismo è di moda, anche tra i battaglieri che bel ’68 erano in contrasto ai moti. 

Eppure è tutto estremamente poco comprensibile: dai rapporti con la De Francesco al metodo di gestire questa crisi ormai perpetua. 12 mesi di nulla.

Questo ci ha regalato la vittoria del centrodestra a Potenza. Il nulla che si cede oggi nelle mani del Partito Democratico.

Alla faccia del nuovo, della faccia pulita e del “Potenza prima di tutto…!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: