Figli – Genitori, i ruoli che si capovolgono negli anni.

Il viaggio in treno concilia con la mia voglia di scrivere su queste pagine ma, ancor più spesso, con i momenti di riflessione riguardanti la mia vita, gli affetti e le prospettive future. Spesso ho ringraziato coloro che mi hanno donato la vita e, soprattutto, mi hanno consentito di poter mettere della brace buona sul... Continue Reading →

C’era una volta il Sindaco.

A pochi giorni dal Referendum mi trovo a scrivere una riflessione sui Sindaci, vero pilastro del nostro sistema democratico. Dal Dizionario On Line Treccani emerge oltre la definizione che il termine nell’antichità designava il rappresentante processuale delle comunità greche e romane, fu largamente usato nel medioevo per indicare funzionarî investiti delle cariche più svariate, ma generalmente con... Continue Reading →

Provare, vivere, respirare, essere.

Un cambio di rotta, d'improvviso, potrebbe essere l'inizio di una nuova vita o semplicemente la strada che ti porta ad un nuovo traguardo, forse inaspettato. Chi rimane immobile, non vive. Attende supinamente gli eventi ignorando che nonostante il fato ed il destino, siamo noi in prima persona a costruire la nostra vita. Tassello dopo tassello.... Continue Reading →

A Baronissi in supporto dell’Amministrazione Comunale per l’emergenza sicurezza. Lettera aperta al Sindaco Gianfraco Valiante.

Caro Sindaco Gianfranco Valiante Le scrivo dal mio blog così da rendere pienamente pubblica la scelta di essere in supporto dell'Amministrazione Comunale di Baronissi per le emergenze che si stanno susseguendo ed amplificando in questi mesi. È di questi giorni la notizia del furto dei PC presso una scuola della città che segue le precedenti,... Continue Reading →

#Potenza2014 soltanto 7 giorni al voto.

In questa campagna elettorale mi sono ripromesso un sostanziale quanto evidente silenzio nel merito, un silenzio che per me è pesante e che, forse, fa piacere a tanti. Sono nato nella politica, in particolar modo cittadina, e ho sempre fatto sentire la mia, ignorando spesso la mia ideologia politica e valutando nel merito. La traumatica... Continue Reading →

#Potenza2014 per #Potenza2020 la città del sorriso e del benessere.

Nei giorni scorsi è emersa una indagine statistica, sulla quale riservo molti dubbi che nel merito spiegherò nel proseguio, che farebbe emergere una diffusa infelicità nella città alla quale molti di noi dobbiamo i natali. Praticamente Potenza, dall'indagine, risulterebbe la città più infelice d'Italia. Queste righe non vogliono essere assolutamente una mera giustificazione o contraddizione... Continue Reading →

Il tempo che scorre.

fabiolottino.it in vita comunico ergo parlo

La nostra esistenza la trascorriamo, molto spesso, senza badare a come il tempo passa, scandendo i suoi secondi.

Ignoriamo il suo procedere molto spesso ammalati dalla convinzione dell’immortalità e dell’essere giovani ad ogni costo.

Stupidamente pensiamo che il non pensare al trascorrere del tempo possa, per assurdo, consertirci di bloccarlo e magari di non invecchiare.

Il tempo, invece, passa e trascorrendo ci muta portandosi con sè il venire dei nostri primi capelli bianchi e delle nostre prime rughe.

Un giorno poi, prima adulti e poi anziani, penseremo al tempo e doneremo quel tempo ai nostri figli prima ed ai nostri nipoti poi.

La vita, questa, quella che amo.

20121126-170946.jpg

View original post

Buona festa mio magico papà, quando un giorno sarò io papà…

oggi come un anno fa papà, stesse parole e legame giorno dopo giorno più stretto.

Ti voglio bene.

( Leonardo Lottino )

fabiolottino.it in vita comunico ergo parlo

Oggi, 19 marzo, in una serata particolarissima, nella giornata della festa del papà voglio dirti grazie per tutto quello che sei in ogni istante per me.

Maestro di vita, con l’università della strada e partendo dall’umiltà della povertà del dopoguerra, sei riuscito a creare tanto e a far vivere tutti intorno a te agiatamente, preoccupandoti più per gli altri che per te, ancora adesso, che dovresti comodamente goderti le attenzioni altrui. Ma sei padre, e la sera, quando siamo vicini, ancora, non prendi sonno pienamente se non rientro, e al risveglio, anche se dormo, è fondamentale per te darmi il buongiorno anche solo sfiorandomi.

Che magico papà che sei. E quante belle litigate assieme, quei confronti vivi e pieni che mi hanno insegnato molte più cose di 60 esami fatti nei miei anni universitari. La tua saggezza e anche il tuo essere uomo fatto dal niente sono la mia guida…

View original post 115 altre parole

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: