Treni d’Italia. Esperienze di un blogger quotidiano.

Negli ultimi 1000 giorni, circa, ho trascorso molte delle mie ore nei treni e nelle metropolitane d’Italia. Una scelta di coraggio dicono alcuni ma, invece, è una scelta di comodità ed ottimizzazione dei costi: in fondo il treno partirebbe comunque con o senza di me, a questo punto meglio sfruttarlo e viverlo.

Viaggio dopo viaggio i servizi sono leggermente migliorati, nonostante il livello in Italia sia bassissimo. Naturalmente la concorrenza di Nuovo Trasporto Viaggiatori ha migliorato decisamente la situazione, come in un precedente post ho segnalato. Oggi i treni soppressi da Trenitalia sono sempre meno e la puntualità molto spesso è divenuta abitudine, piuttosto che eccezione isolata.

La mia esperienza sui treni, però, ha evidenziato come il problema del trasporto pubblico in questo Paese non sono i mezzi ma le persone e non tanto le persone che vi lavorano quanto piuttosto le persone che ne fanno uso. Piedi sui sedili, rifiuti lasciati buttati ovunque, bagni peggio dei livelli di un autogrill, arroganza nell’occupare il triplo dei posti spettanti. Questi alcuni degli esempi di vita quotidiana che si consuma sui mezzi di trasporto collettivi, privati o pubblici che siano; una vergogna tutta italiana.

Parliamo della metropolitana di Madrid o di Londra senza renderci conto che noi non facciamo nulla per tutelare e far crescere il trasporto pubblico nel Bel Paese. Anzi. Il 60% degli utenti, approfittando della poca presenza del personale Trenitalia e della combinazione provati/pubblico sui mezzi su gomma, evita abitualmente di obliterare il titolo di viaggio.

Questa è l’Italia che non vorrei mai vedere e vivere ( ! ) questa è la pessima Italia.

L’Italia dei lamentatori di professione che spesso sono millantatori di ultima generazione.

Il trasporto pubblico è di tutti e noi tutti dobbiamo comportarci sui treni così come siamo abituati a comportarci nelle nostre auto e nei wc delle nostre case. Il senso civico e l’amore per questo Paese dovrebbe guidarci anche in questo altrimenti le pretese di servizi migliori e ampliamento delle prestazioni resteranno per sempre insoddisfatte perché questo è quello che gli italiani meritano.

Per un paese migliore.

20140210-172203.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: